agosto 2014
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

IN PRIMO PIANO

  • »

    Amministrazione trasparente

    In questa sezione sono contenuti dati, informazioni e documenti pubblicati in base agli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, previsti dal combinato disposto della Legge n. 190 del 6 novembre 2012, ( "legge anticorruzione"), e del Decreto Legislativo n. 33 del 14/3/2013  vedi sezione dedicata

  • PULIZIA CAMINI – elenco ditte autorizzate

    Il Comune di Vezzano ha rilasciato il permesso speciale all’esercizio del mestiere di spazzacamino nel territorio comunale alle seguenti Ditte: -      MENESTRINA GIANNI di Menestrina Gianni – tel. 320/6720646 -      CAMIN.NET di Ravanelli Sergio – tel. 324/5918181 -      CARPENTERIE GOTTARDI di Gottardi Ruggero ed Ivo – tel. 0461/864672 Tutti coloro che, non eseguendo direttamente in proprio la pulizia dei camini, fossero interessati a farlo tramite Ditta idonea autorizzata dal Comune di Vezzano, sono invitati a contattare direttamente una delle ditte sopra indicate a propria scelta.  Eseguito il servizio la Ditta riscuoterà direttamente dall’utente l’importo spettante e rilascerà attestazione a comprova dell’effettiva pulizia e dell’avvenuto pagamento. Eventuali delucidazioni potranno essere fornite dall’Ufficio Tributi comunale (Tel. 0461-864014 – interno 2 o 6)

    »
  • SOSPENSIONE DI TUTTI I CONFERIMENTI NELLA DISCARICA COMUNALE PER INERTI A CIAGO

        ORDINANZA N. 29/2014   In attesa del ripristino ambientale della discarica di Ciago ormai giunta al suo esaurimento. Ritenuto necessario, al fine di procedere ad una attenta valutazione del progetto di ripristino,  nonché a consentire le rilevazioni del caso, di sospendere tutte le attività di conferimento del materiale inerte nella discarica comunale di Ciago nel Comune di Vezzano; Vista l’autorizzazione prot. n. 2630 di data 18/06/2002 relativa alla attivazione e gestione operativa della “Discarica per rifiuti inerti” sulla p.f. 550/2 in C.C. CIAGO I, sita in Località “Prede” nella frazione di Ciago nel Comune di Vezzano e sua variazione prot. n. 5222 di data 16/09/2008; Vista l’approvazione del piano di adeguamento della discarica per materiali inerti di Ciago, sulla p.f. 550/2 in C.C. CIAGO I, di data 10/12/2003, redatto ai sensi dell’art. 17 D. Lgs. N. 36/2003, redatto dal geologo Dott. Giovanni Galatà, iscritto al n. 150 dell’ordine dei geologi della Regione Trentino Alto Adige; Visto il regolamento comunale per la disciplina dello smaltimento dei materiali inerti nella discarica comunale di Ciago,  approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 19 di data 04/06/2002; Visto il decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36; Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 norme in materia ambientale, parte quarta; Visto ...

    »
  • CALCOLATORE IUC

      CALCOLATORE IUC 2014     Per accedere al sistema sul sito del CONSORZIO DEI COMUNI è preferibile usare Mozilla o Chrome o internet explorer 11 E' possibile registrarsi come utenti oppure accedere SUBITO al SISTEMA utilizzando un account temporaneo. Quando si apre la pagina della Bacheca - scegliere pulsante rosso in fondo alla Pagina - AVVIARE UNA SIMULAZIONE  

    »
  • IMUP 2014

    L’I.MU.P. sostituisce l’ICI e NON si applica sull’abitazione principale – ad eccezione dei fabbricati categorie catastali A1, A8 E A9 IMU  2014 Rispetto al 2012 l’IMU è rimasta quasi invariata nella sua struttura. L’altra novità è che tutti i versamenti vengono effettuati da quest’anno a favore del Comune, senza più la quota che era versata direttamente allo Stato. Fanno eccezione solo i fabbricati di tipo industriale o alberghiero, per i quali lo Stato si è riservato il gettito calcolato sull’aliquota standard. Con questa informativa si forniscono le indicazioni necessarie per il corretto versamento dell’imposta - LE ABITAZIONI PRINCIPALI, ASSIMILATI E RELATIVE PERTINENZE SONO ESENTI DAL PAGAMENTO DELL’IMU AD ECCEZIONE DEI FABBRICATI DI LUSSO (categorie catastali A1, A8 E A9).  16 Giugno acconto 16 dicembre saldo   Per pertinenza dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2 – C/6 – C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate.   (questo significa che le ulteriori unità immobiliari C/2 -C/6-C/7 devono essere pagate con aliquota delle seconde case – 7,83 per mille...) - Per abitazioni assimilate all’abitazione principale si intendono le unità immobiliare possedute: - a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari ...

    »
  • BANDO DI SELEZIONE ASPIRANTI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI VEZZANO

    BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA ASPIRANTI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Il Comune di VEZZANO sentito il Comandante del Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Vezzano, vista la LR 20 agosto 1954, n. 24 e l'articolo 4 dello Statuto del Corpo, indice un bando di selezione pubblica per la copertura di n. 10  posti vacanti di Vigili del Fuoco Volontari. Possono partecipare alla selezione coloro i quali alla data di pubblicazione del presente bando siano in possesso dei seguenti requisiti. abbiamo raggiunto i 18 e non superato i 45 anni di età; idoneità psico-fisica generale certificata dal medico di un distretto sanitario dell'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento, secondo i requisiti previsti sulla scheda medica approvata dalla Cassa provinciale antincendi; residenza nel Comune del Corpo; non aver commesso reati, con sentenza passata in giudicato, che comportino la perdita del godimento dei diritti civili e politici.   Le domande di assunzione devono essere rivolte per iscritto dall'aspirante Vigile al Sindaco del Comune, tramite il Comandante del Corpo. Il Sindaco, esaminate la rispondenza e la regolarità delle domande ai requisiti di cui al punto 1) – 3) – 4) , comunica l'elenco degli aspiranti al Direttivo del Corpo, che decide sull'iscrizione. L’aspirante Vigile del fuoco deve frequentare ...

    »
  • NUOVI TRIBUTI LOCALI – IUC 2014 (IMUP + TASI+ TARI)

    INFORMATIVA IUC 2014 AI CONTRIBUENTI   La legge 147 del 27 dicembre 2013 ha modificato la materia dei tributi locali introducendo la I.U.C. (Imposta Unica Comunale). La nuova imposta è una service tax che incamera tre differenti tributi, due già conosciuti e uno nuovo. I contribuenti già conoscono bene l’IMUP, che non cambia, e la tariffa rifiuti, che cambia solo nome: da TIA a TARI. La vera novità è costituita dal terzo prelievo, la TASI, una sigla che sta per “tassa sui servizi indivisibili”. In sostanza, lo stato, ha deciso di chiedere ai contribuenti di finanziare una parte dei servizi che non possono essere suddivisi, cioè non possono essere pagati con una tariffa, come ad esempio l’illuminazione delle strade, la sicurezza o il verde pubblico.   1 - IMUP Nessuna altra novità e’ intervenuta sull’IMUP rispetto al 2013 ad eccezione dei valori delle aree fabbricabili come successivamente specificato. Continuano quindi ad essere valide le informazioni generali sul tributo fornite con l’informativa 2013, consultabile sul sito internet comunale. VEDI COME PAGARE L'IMUP - 2014   2 - TASI La TASI avrà la stessa base di calcolo dell’IMUP, ma l’aliquota sarà più bassa: -          1 per mille, con 50 euro di detrazione per abitazioni principali  (che però non pagheranno più l’IMUP, tranne che per ...

    »